Latti da Mangiare 4.0: Polpette testa di Leone e Pere al vapore

Eccomi alla mia prima partecipazione al comtest “Latti da Magiare 4.0” giunto alla sua quarta edizione ed indetto dalla storica Fattoria IL PALAGIACCIO, sita a Scarperia, tra le splendide colline del Mugello in Toscana.
Il caseificio artigianale utilizza materie prime a filiera corta per realizzare prodotti agricoli di punta, principalmente eccellenze casearie (ma non solo) alle quali quest’anno si aggiunge il Tonno di Firenze.
Con i prodotti inviatici: Blu Mugello, Fior di Mugello, Gran Mugello Ubaldino e il Tonno di Firenze (prodotto a base di manzo), ogni foodblogger selezionato, doveva realizzare un menù di due portate: salato e dolce, lasciandosi ispirare dalle tradizioni Orientali/Fusion o American.
Ecco Il mio menù fusion orientale per il contest “Latti da mangiare 4.0”, ispirato alla cucina Cinese.

IL CIBO E’ IN OGNI SUA FORMA UN ESPESSIONE CULTURALE.

Adoro la cucina cinese fatta di tecniche di cottura veloci e leggere, apprezzata sopratutto da chi vuole mangiare sano e ha poco tempo.
Nei primi anni ’80 il livello generale della cucina cinese era decisamente deludente a causa di una scarsa attenzione per la qualità, ma il popolo cinese non smetterà mai di stupirmi e rapidamente è riuscito a riscattarsi, grazie ad una classe media in crescita che chiedeva a gran voce eccellenza e qualità.
Tutto questo in solo trent’anni.
Da allora la cucina cinese ha compiuto un viaggio straordinario, un mondo di sapori, profumi e aromi completamente nuovo, con ingredienti che rendono le pietanze davvero inresistibili.
Ho quindi cercato nella scelta del mio menù un giusto equilibrio tra i prodotti del Palagiaccio e gli ingredienti della cucina cinese.
Spero di riuscire a deliziarvi con il mio menu’: Polpette “Testa di Leone” e Pere al vapore.

Vi auguro buon appetito e tanta salute.

Polpette “TESTA di Leone”

Piatto originale e molto amato nella Cina orientale sostanzioso e molto appetibile, si dice che le polpette ricordino la testa di un leone e le verdure la sua criniera.
Il segreto della sua consistenza sta nell’aggiunta di acqua fredda e albume alla carne, che rendono le polpette soffici e leggere.
In Cina il composto viene mescolato a mano e la carne viene spinta contro i bordi della ciotola per renderla più morbida e vaporosa.

Ingredienti per 3/4 persone

450 g di cavoli cinesi
175 g di castagne d’acqua fresche o in scatola
450 g di carne di maiale
150 g di Tonno di Firenze
1 albume
4 cucchiai di acqua fredda
2 cucchiai di salsa di soia chiara
1 cucchiaio di salsa di soia scura
2 cucchiai di vino di riso
1 cucchiaio di zucchero
2 cucchiaini di sale
1/2 cucchiaino di pepe nero
Maizena q.b. per infarinare
4 cucchiai di olio di arachidi
3 spicchi d’aglio schiacciati
450 g di brodo di pollo

Procedimento

Togliete i gambi delle foglie dei cavoli e tagliatele a listarelle di circa 5 cm.
Se usate castagne d’acqua fresche, pelatele e tritatele finemente.
Se usate quelle in scatola, sciacquatele bene in acqua fredda, scolatele e tritatele finemente.
Mescolate con le mani le due carni, l’albume e l’acqua fredda: il composto dovrebbe essere gonfio e leggero.
Non usate il mixer perché lo renderebbe troppo denso.
Unite le castagne d’acqua, la salsa di soia, il vino di riso, lo zucchero, 2 cucchiaini di sale, 1/2 di pepe nero e mescolate per altri 30 secondi.
Dividete il composto in 6 parti uguali e formate con ciascuna una polpetta grande, poi passatele nella maizena.
Scaldate bene una wok su fuoco vivace, versateci 3/4 cucchiai di olio, quando sarà bollente saltateci l’aglio per 10 secondi.
Poi unite i cavoli e saltate per 20 secondi.
Versate il brodo di pollo e proseguite la cottura per 2 minuti, fino a che i cavoli si ammorbidiranno.
Trasferite il tutto in una cocotte.
Adagiate le polpette sui cavoli, portate ad ebollizione, poi abbassate a fiamma molto bassa, coprite e fate sobbollire per 1 ora e 1/2.
Sistemate i cavoli su un vassoio o in ciotole individuali, poi metteteci le polpette, versateci sopra la salsa e servite subito.

PERE al Vapore con Spuma di Blu Mugello e Ricotta

Le pere che si coltivano nel Nord della Cine si mangiano fresche, cotte, fritte o al vapore.
Queste ultime sono le mie preferite perchè il vapore le cuoce senza farle seccare.
Tradizionalmente si servono calde ma sono buone anche fredde.

Ingredienti per 4 persone

4 pere sode
3 cucchiai di zucchero cinese in cristalli
85 ml di acqua
2 pezzi di cassia o di cannella

Per la Spuma di Blu Mugello e ricotta
150 g di Blu Mugello
250 g di Fior di ricotta
40 g di burro
3 cucchiai di panna liquida

Procedimento

Pelate le pere e tagliatele a metà.
Eliminate il torsolo e i semi.
Mescolate lo zucchero e l’acqua in un pentolino e fate bollire finché lo zucchero si scioglie.
Fate raffreddare leggermente.
Mettete le pere, l’acqua con lo zucchero e la cassia in una ciotola poco profonda resistente al calore.
Preparate una vaporiera o mettete una griglia su una wok o in una pentola profonda e versateci 5 dita d’acqua.
Portate a ebollizione su fuoco vivace e adagiate il piatto con le pere nella vaporiera o sulla griglia.
Abbassate la fiamma al minimo e chiudete con il coperchio.
Cuocete al vapore 15/25 minuti, fino a che saranno tenere ( il tempo di cottura dipende dal grado di maturazione).
Quando le pere sono cotte, versate tutto il liquido compreso la cassia in un pentolino e fate bollire fino a ridurre in uno sciroppo.
Versatelo sulle pere e servitele accompagnandole con la spuma di Blu Mugello e ricotta.

Procedimento per la Spuma Blu Mugello e Ricotta

Tagliate a cubetti il Blu Mugello.
Frullatelo con la ricotta, il burro e la panna fino ad ottenere un composto cremodo.
Conservate la vostra spuma di Blu Mugello in frigo fino al momento di doverla utilizzare.

Un proverbio cinese dice:
“La vita è come una cipolla: se ne stacca un pezzo alla volta e ogni tanto si piange per le sue emozioni.”

A tutti Voi auguro una cipolla ricca di splendide emozioni!
Coralba

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *