Calici di Stelle a Carmignano #2016

Torna la manifestazione Calici di Stelle, la festa del vino che anima l’Italia intera nella notte d’Agosto di San Lorenzo.
Per Carmignano questo anno, la manifestazione avrà un sapore molto particolare.
Infatti, il 2016 segna il trecentesimo anniversario di due bandi emessi dal Gran Duca Cosimo III dei Medici che delimitarono i confini di produzione del vino di Carmignano e diedero vita ad una congregazione tenuta a verificare il rispetto di precise regole, per il decoro della nazione.
Il primo bando fu pubblicato il 18 Luglio e il secondo il 24 Settembre, giorno scelto per spegnere le 300 candeline di Carmignano. Il bando fu di fatto la prima DOC al mondo, prima ancora che la DOC e DOCG esistessero: un primato condiviso con Chianti, Pomino e il Rufina.
Trecento anni sono tanti anche se il territorio di Carmignano, vanta ben tremila anni ininterrotti di storia, dagli Etruschi e prima ancora fino ai giorni nostri.
calici di stelle 0

Saranno quindi quattro le serate di questa edizione, una in più rispetto agli ultimi tre anni. Il 6-7 Agosto e poi ancora il 9-10 Agosto.

Vini da degustare e da accompagnare a piatti e stuzzichini, musica dal vivojazz, swing e soul, animazione per bambini, fotografia e telescopi puntati al cielo.
La festa nasce per enonauti e curiosi del buon bere, ma in 17 anni è diventata un appuntamento un po’ per tutti: per appassionati e neofiti, per chi sa e vuol sapere, per chi vuol trascorrere una serata diversa in compagnia di amici o con la propria famiglia in un logo incantato, lontano dalla calura estiva.
Produttori e Sommellier saranno in grado di soddisfare ogni vostra curiosità sui blasonati vini DOC e DOCG e supertuscany carmignanesi. Durate i 4 giorni si potranno degustare prodotti tipici e piatti preparati dai ristoratori del posto e da artigiani del gusto: stuzzichini, pizza, formaggi, salumi, piatti caldi, biscotti e gelati. Le degustazioni saranno accompagnate da musica dal vivo: jazz, swing ma anche soul e atmosfere anni ’60.
Saranno quattro notti per i romantici e gli appassionati di stelle con il naso all’insù, grazie agli Astrofisici del gruppo “Margherita Hack” di Firenze, in Rocca di nuovo con i loro telescopi. Per prenotare l’osservazione guidata delle stelle, consiglio di contattare l’Unione Astrofili Italiani (UAI –www.uai.itcalicidistelle@uai.it).
Spazio anche alla fotografia con la mostra fotografica “Abacrasta non c’è” di Manrico Finotto.

Dove si tiene la manifestazione?

Il tutto si svolgerà nei bellissimi giardini di olivi dell’antico castello della Rocca di Carmignano che domina dall’alto Prato, con una vista mozzafiato su tutta la piana tra Firenze, Prato e Pistoia.
I cancelli del castello si apriranno alle ore 20.00, il costo per entrare è di 2 euro, i bambini fino a 12 anni non pagano.
E’ possibile portarsi il bicchiere da casa, oppure acquistare sul posto il calice (costo 3 euro) che quest’anno avrà una serigrafia dedicata ai 300 anni di Carmignano.

Come arrivare?

Potrete raggiungere la Rocca a piedi o grazie al servizio Navetta totalmente gratuito che parte dal paese di Carmignano.

calici di stelle 2

Non vi resta che segnarvi queste quattro date sull’agenda. 
L’hashtag ufficiale della manifestazione è #calici16Carmignano.
INFO: tel. 0558712468 – info@carmignanodivino.prato.it
Trovate il programma completo sul sito ufficialewww.carmignanodivino.prato.it

A presto.

Coralba

22 anni di “Cantine aperte”

Cantine aperte l’iniziativa del movimento per il turismo del vino che ogni ultima domenica di maggio apre in tutta Italia le cantine di tante fattorie, quest’anno compie 22 anni.

Carmignano è tra le più piccole Docg d’italia, ma tra le più antiche nel mondo, con quattordici produttori, di cui cinque aderenti all’iniziativa.
La fattoria di Bacchereto, la tenuta di Capezzana, il podere il Sasso, la fattoria Ambra e la tenuta Castelvecchio.
Si potrà aprofittare per degustare i blasonati vini Doc e Docg e saperne di più sulle aziende, per scambiare due parole con chi li produce e scoprire i segreti di vinificazione ed affinamento.
Una domenica a deliziare il palato con stuzzichini e prodotti tipici carmignanesi.
Due cuori e una Lasagna pubblicherà durante il mese di maggio, cinque ricette dedicate a Carmignano e all’evento “Cantine aperte”.
 
Base di ogni ricetta il fico secco, prodotto tipico carmignanese.
Ad ogni piatto sarà abbinato un vino prodotto nelle cinque fattorie che aderiscono all’evento.
 
Ecco in anteprima il Menù:
 
Pane fatto in casa con noci, fichi secchi e lardo di colonnata, in abbinamento con un vino “Il Sasso” del 2012 (podere Il Sasso).

Crostini di fegatini con fichi secchi, in abbinamento con un vino “Ambra” riserva del 2009 (fattoria Ambra).

Reginette con radicchio rosso, salsiccia e fichi secchi, in abbinamento con un vino “Terre a Mano” del 2011 (fattoria di Bacchereto).
 
Arista di maiale con fichi secchi, in abbinamento con un vino “Ghiaia della Furba” del 2007 (tenuta di Capezzana).

Biscotti di frutta secca e fichi secchi, in abbinamento con un “Vin Santo” del 2010 (tenuta Castelvecchio).